500 anni nella storia

Cinquecento anni sono un giro di boa importante, specie se cadono nell'ultimo quarto del secondo millennio, cui corrisponde quell’accelerazione della storia che ha visto susseguirsi tendenze e mode a ritmo sempre maggiore. Essere ancora d'attualità, ed anzi sugli scudi, è impresa che solo pochi possono vantare.

Nel ristretto Olimpo degli intellettuali Andrea Palladio è l'unico architetto: si pensi al revival postmoderno, ma soprattutto all'attenzione che la sua opera suscita in ogni nuova generazione di progettisti.

E di volta in volta la sua concezione artistica rivela aspetti nuovi: da ultimo, in quest'età di inquietudini ambientali, il rapporto tra uomo e natura, fra architettura e territorio, coniugando nell'accezione più attuale l'idea rinascimentale dell'utile e dilettevole.