Le opere

  • Arco delle scalette

    Arco delle Scalette

    L’Arco delle Scalette si trova al margine sud-orientale del centro storico di Vicenza e segna l’inizio di uno dei percorsi di salita al Santuario di Monte Berico, sorto ai primi del Quattrocento su un luogo di apparizioni mariane.

    Le cosiddette “scalette“, 192 gradini suddivisi in rampe, sono state l’unica via d’accesso al Santuario fino alla costruzione dei portici (1746).

  • Basilica Palladiana

    Basilica Palladiana

    La presenza più significativa è la Basilica, che ha per nucleo l’antico Palazzo della Ragione, d’età gotica, e per rivestimento le logge realizzate da Andrea Palladio a partire dal 1546. Al piano terreno si trovano i negozi d’oreficeria che tengono viva la storica vocazione commerciale del luogo e alcuni spazi recentemente destinati a esposizione.

  • Casa Cogollo

    Casa Cogollo

    Casa Cogollo viene tradizionalmente, ma erroneamente, indicata come “casa del Palladio”.

  • Casa Garzadori Bortolan

    Casa Garzadori Bortolan

    Giambattista Garzadori aveva commissionato ad Andrea Palladio un progetto per la sua nuova dimora in contrà Piancoli, dove possedeva alcuni edifici.

  • Chiesa del Redentore

    Chiesa del Redentore

    La chiesa del Redentore è la principale realtà monumentale della Giudecca, l’isola che occupa il settore meridionale del centro storico di Venezia.

  • Chiesa delle Zitelle

    Chiesa delle Zitelle

    L’attribuzione di questa chiesa al Palladio è alquanto discussa: da una parte vi sono delle analogie stilistiche con le sue precedenti chiese veneziane (San Pietro di Castello, San Francesco della Vigna, San Giorgio Maggiore) e dei riscontri temporali compatibili con il suo intervento; dall’altra vi è la mancanza di prove dirette e una debolezza formale attribuibile forse alla mano dell’esecutore subentrato nel 1580, alla morte dell’autore.