La Statale Pasubio

  • Villa San Carlo
    1
    N

    Villa San Carlo

    La villa, circondata da un parco secolare, sorge sulla collina che domina il centro abitato di Costabissara. L’edificio principale, ristrutturato tra Sette e Ottocento, è articolato in tre corpi, ciascuno con facciata su tre ordini: al piano terreno, un portoncino bugnato affiancato da due finestrelle; ai superiori, balconi e finestre in gerarchia decrescente.

  • Santurio di Santa Maria del Cengio
    2
    N

    Santurio di Santa Maria del Cengio

    Mantenendosi sul tracciato principale, si raggiunge Isola Vicentina, con il Santuario di Santa Maria del Cengio, alto sul colle.

  • Villa Porto
    3
    N

    Villa Porto

    Deviando a destra verso Thiene sulla provinciale 48 della Molina, si raggiunge villa Porto, testimonianza per quanto frammentaria dell’architettura di Andrea Palladio.

  • Schio
    4
    N

    Schio

    Superato San Vito di Leguzzano, la strada raggiunge Schio, città di storica rilevanza all’imbocco della Val Leogra. La fisionomia dell’abitato è per lo più ottocentesca e testimonianza del momento della sua maggior fortuna economica, legata all’industria tessile.

  • Pian delle Fugazze
    5
    N

    Pian delle Fugazze

    Oltre Schio la statale imbocca la valle del Leogra e sale verso il passo di Pian delle Fugazze al cospetto del Monte Pasubio, scenario legato agli eventi della Prima Guerra Mondiale. Strada facendo, si attraversano i comuni di Torrebelvicino e Valli del Pasubio, rinomati per la produzione di salumi, a partire della celebre sopressa vicentina Dop.