La Riviera Berica

  • Arco delle scalette
    1
    I

    Arco delle scalette

    L’Arco delle Scalette si trova al margine sud-orientale del centro storico di Vicenza e segna l’inizio di uno dei percorsi di salita al Santuario di Monte Berico, sorto ai primi del Quattrocento su un luogo di apparizioni mariane. Le cosiddette “scalette“, 192 gradini suddivisi in rampe, sono state l’unica via d’accesso al Santuario fino alla costruzione dei portici (1746).

  • Deviazione Villa Valmarana ai Nani e Villa La Rotonda
    2
    I

    Deviazione Villa Valmarana ai Nani e Villa La Rotonda

    Le due ville si possono raggiungere dall’alto partendo dalla spianata del Cristo, che segna il punto di mezzo e il cambio di direzione dei portici di Monte Berico di Viale X Giugno, percorrendo viale d’Azeglio. Oppure dal basso superato l’Arco delle Scalette ed imboccando sulla destra Via dei Nani e proseguendo a piedi si può raggiungere villa “La Rotonda”.

  • Parrocchiale di S. Maria Maddalena
    3
    I

    Parrocchiale di S. Maria Maddalena

    Superata villa La Rotonda, la Riviera Berica prosegue lungo il bordo orientale dei Colli entrando nel territorio del comune di Longare. La Parrocchiale di Santa Maria Maddalena, eretta nel 1796 da Ottone Calderari, è interessante per il ricorso a schemi palladiani desunti dalle tavole de “I Quattro Libri dell’Architettura”.

  • Ville da Schio
    4
    I

    Ville da Schio

    Poco più avanti, si devia leggermente sulla destra per raggiungere la frazione di Costozza, dove piazza Giovanni da Schio è fulcro di una zona monumentale di rara suggestione: all’attenzione si impone subito il complesso settecentesco delle ville da Schio, che appaiono in alto, sullo sfondo di uno spettacolare giardino a terrazze.

  • Eremo di San Cassiano
    5
    I

    Eremo di San Cassiano

    Proseguendo lungo la pedecollinare, si perviene a Lumignano, ultima frazione di Longare che innalza l’altissimo campanile sullo sfondo di una grande parete rocciosa; questa ad un esame ravvicinato rivela il suo remoto passato di barriera corallina, al tempo in cui i Colli Berici spuntavano come un arcipelago dal mare che ricopriva la pianura padana.

  • Villa Pigafetta Camerini
    6
    I

    Villa Pigafetta Camerini

    La Riviera Berica prosegue nel suo tracciato alle falde dei Colli Berici raggiungendo Nanto, comune che ha dato nome ad una pietra da costruzione molto particolare, prediletta dal Palladio e dai suoi eredi. Si tratta di un calcare di colore dorato, facile da lavorare, utilizzata soprattutto per elementi interni.

  • Palazzo dei Vicari
    7
    I

    Palazzo dei Vicari

    La strada tocca Barbarano, che può essere considerato il capoluogo storico di questo settore della campagna vicentina. Lo testimonia, vicino alla piazza, il gotico Palazzo dei Vicari, rappresentativo del tempo in cui il Vescovo di Vicenza amministrava ampi possedimenti in questa zona. Il comune dà nome alla produzione d’eccellenza del vino più caratteristico dei Colli Berici, già noto come Tocai Rosso.

  • Villa Repeta
    8
    I

    Villa Repeta

    Dopo Barbarano, segue Campiglia dei Berici, nel cui territorio insiste una significativa architettura palladiana: villa Repeta, del 1557.

  • Villa Saraceno
    9
    I

    Villa Saraceno

    Villa Saraceno si trova nelle campagne del settore sud-orientale della provincia, ad una trentina di chilometri da Vicenza, poco discosta dalla Riviera Berica, la strada (SS 247) che corre lungo il bordo dei Colli Berici e scende verso Noventa Vicentina ed Este.

  • Villa Barbarigo
    10
    I

    Villa Barbarigo

    Al confine inferiore della provincia, si raggiunge infine Noventa Vicentina, capoluogo di questo settore di pianura.
    Al centro dell’abitato spicca villa Barbarigo, scenografica realizzazione della fine del Cinquecento, corredata da due ali porticate che individuano la piazza centrale dell’abitato.

  • Villa Pojana
    11
    I

    Villa Pojana

    Dalla Riviera Berica, che prosegue alla volta di Este, si devia verso ovest raggiungendo in breve Pojana Maggiore, che deve la notorietà ad una delle ville più caratteristiche di Andrea Palladio, villa Pojana, del 1546.

  • Deviazione Orgiano - Lonigo Villa Fracanzan Piovene
    12
    I

    Deviazione Orgiano - Lonigo Villa Fracanzan Piovene

    Dal centro di Noventa Vicentina la provinciale di San Feliciano realizza il collegamento con Lonigo, capoluogo del fronte occidentale dei Colli Berici. Strada facendo, si transita per Orgiano, dove merita la visita villa Fracanzan Piovene, eretta da Francesco Muttoni nel 1700, sullo sfondo di una estesa tenuta terriera, oggi sede del museo «Vita quotidiana e lavoro in villa».

  • Villa Ferro Lazzarini
    13
    I

    Villa Ferro Lazzarini

    Pochissimo distante da Orgiano, a San Germano dei Berici, si trova questa elegante residenza costruita a cavallo del Cinque-Seicento da un valido architetto della cerchia dello Scamozzi.